Programma

Rigenerazione e crescita urbana

Ci impegneremo a sviluppare azioni che portino a raggiungere un livello di qualità urbana, efficienza nell'utilizzo del patrimonio pubblico ed evitare il consumo di suolo. Per il Centro Storico, invece, avremo un particolare occhio di attenzione al fine di animarlo e renderlo attrattivo.

Vivibilità cittadina - Rigenerazione e crescita urbana

Ricognizione del patrimonio comunale al fine di funzionalizzare gli spazi per ottimizzare la spesa pubblica locale e incrementare il reddito sociale a disposizione delle associazioni impegnate in attività socialmente utili. Attraverso concorsi di idee - e l'attivazione di un parco progetti – si individueranno le attività da contestualizzare negli immobili e per la valorizzazione del patrimonio culturale e naturale. A tal fine, si individueranno le procedure amministrative più idonee ad evidenza pubblica per l'affidamento della gestione a cooperative, associazioni e gruppi informali prevedendo la redazione regolamenti per l’utilizzo.

Adozione nuovo PUG per progettare uno sviluppo urbano sostenibile dal punto di vista non solo ambientale ma anche sociale, in linea con normative in materia della Regione Puglia e il modello di Smart City, cioè di città intelligente in cui l’ambiente urbano è pensato per migliorare la qualità della vita dei cittadini, conciliando e soddisfacendo i loro bisogni con quelli delle imprese e delle istituzioni, grazie anche all’impiego delle tecnologie, della comunicazione, della mobilità e dell’efficientamento energetico.

Fare un censimento dell’intero patrimonio edilizio abitativo, al fine di istituire la creazione di un tavolo tecnico tra comune, proprietari, banche ed acquirenti per studiare ipotesi di utilizzo delle case sfitte, garantendo sgravi ed agevolazioni fiscali.

Ricognizione sullo stato di attuazione dei Contratti di Quartiere.

Valorizzazione attraverso opportune iniziative del Borgo di LAMADACQUA

Ricognizione del vigente Piano Regolatore con particolare attenzione alla costruzione di edilizia sociale e al rispetto degli standard previsti per verde pubblico e parcheggi, privilegiando la trasformazione del patrimonio edilizio esistente, attraverso opere di riqualificazione, il completamento delle aree già edificate e un’azione articolata sul centro storico.

Rendere "accessibile" la nostra comunità realizzando infrastrutture leggere – per l'accesso agli immobili/spazi pubblici - e servizi specifici, nonché utilizzando strumenti informativi (di strada o attraverso marchi di attenzione) ai concittadini diversamente abili, utilizzando anche i fondi nazionali e regionali destinati a tal fine.

Realizzare un laboratorio urbano permanente che in fase di ascolto rilevi tutte le problematiche dei residenti e, in maniera partecipata, dia continue soluzione all'amministrazione.

Permettere l'orizzontalità delle abitazioni nel centro storico attraverso incentivi alle ristrutturazioni e permute tra proprietari.

Attrarre la localizzazione di attività commerciali prevedendo adeguamenti normativi e agevolazioni fiscali, nonché promuovendo verso CCIAA e Regione Puglia strumenti per la valorizzazione del Commercio (es. associazioni di via, distretti urbani ecc.).

Viabilità e verde pubblico

Opereremo per rendere la mobilità sostenibile, rendendo fluido il traffico cittadino e pianificando i tempi della città. Per il verde urbano, ci attiveremo per la valorizzazione e l'ampliamento dello stesso, anche in partecipazione con soggetti privati. Il patrimonio naturale, invece, sarà attrezzato affinchè migliori la vivibilità dei residenti ed attragga turisti appassionati alla natura ed al rurale.

Vivibilità cittadina - Viabilità e verde pubblico

Completamento della viabilità cittadina e creazione di nuove direttrici stradali che agevolino la comunicazione interzonale.

Analisi dei flussi di traffico attraverso postazioni di osservazione per la definizione di un piano del traffico condiviso.

Piano dei tempi, al fine di impedire il flusso contemporaneo di numerosi veicoli verso le scuole ed in particolare direttrici centrali della città.

Manutenzione strade comunali anche attraverso il miglioramento del sistema di scolo per far defluire le acque piovane in tutte le strade.

Creazione di un piano di mobilità integrata biciclette-autobus che colleghi i punti di interesse cittadini (commerciali, culturali, lavorativi, scolastici, uffici pubblici ecc.).

Istituzione di una ciclo-officina comunale (possibile convenzione con una associazione ciclistica nocese).

Favorire l'utilizzo di auto e bici elettriche con installazione di colonnine di ricarica.

Realizzare azioni positive di educazione alla mobilità sostenibile (domeniche in centro senza macchine, dopo un’attività fitta di sensibilizzazione della cittadinanza).

Ottimizzazione e ripianificazione delle zone di parcheggio e loro regolazione, in particolare per quanto riguarda l'extramurale.

Istituzione di zone come Zone30 o CarFree.

Estensione e manutenzione del verde urbano per la fruibilità e per il miglioramento del verde pubblico diffuso, anche con azioni di co-marketing.

Rinaturazione delle aree verdi con valenze ecologiche e individuazione delle aree per la localizzazione di nuovi spazi verdi urbani in modo da costituire un tessuto verde a rete per tutta la città.

Rendere fruibili il verde urbano ed extraurbano per porre le basi per processi locali di riqualificazione sociale e urbana con l'inserimento nel bilancio ordinario dei fondi per garantire la gestione di un pacchetto di servizi ben definito.

Incentivazione e agevolazione dello sviluppo di organismi locali per l'avvio di attività biocompatibili che rendano fruibili le parti 'urbane ed extra urbane' delle aree verdi (dove costruire anche un "sistema di orti urbani").

Educazione al verde anche attraverso progetti con le scuole (adottiamo un quartiere, un giardino ecc.).

Potenziamento del parco giochi, attraverso un progetto di rinnovo concettuale di spazio dedicato ai bambini ed ai ragazzi, che preveda servizi ad essi offerti in un sistema di attenzione di conciliazione dei tempi vita lavoro della donne della città.

Valorizzazione e tutela delle aree boschive Barsento e Giordanello, attualmente lasciate all’incuria del tempo e ad un cattivo uso, per la fruizione del turismo naturale. Al fine di incentivare l'occupazione, si promuoveranno collaborazioni pubblico/privato anche per l'utilizzo di forme di finanziamento regionale (Banca dei Tempi, Programma regionale per l'Associazionismo Familiare, Piccoli sussidi, Puglia Capitale Sociale, ecc.).

Gestione rifiuti

In un ottica di ridurre sensibilmente la produzione di rifiuti, si adotteranno tutte le forme di raccolta innovativa e riuso degli stessi.

Vivibilità cittadina - Gestione rifiuti

Risolvere il problema della raccolta differenziata per portarla al massimo degli standard (promuovendo anche un servizio porta a porta come opportunità lavorativa ed imprenditoriale per i giovani), da incentivarsi con premialità, per ridurre i costi di smaltimento dei rifiuti e raggiungere una sensibile riduzione delle imposte a carico delle famiglie. Apertura e migliore gestione dell’isola ecologica.

Revisione del contratto in essere con l’attuare gestore del servizio smaltimento dei rifiuti ai fini di una migliore integrazione nell’ARO.

Avviare un progetto di Educazione ambientale esteso a tutta la cittadinanza, con particolare attenzione alle scuole.

Istituire un tavolo di concertazione con le forze dell’ordine al fine di arginare il fenomeno delle discariche a cielo aperto.

Attivare iniziative permanenti di monitoraggio della qualità dell’aria e la prevenzione delle patologie connesse all’inquinamento.

Risparmio energetico

Saremo attenti alla gestione delle risorse energetiche a livello di efficentamento delle strutture pubbliche.

Vivibilità cittadina - Risparmio energetico

Porre in essere un Piano Energetico Comunale, che preveda iniziative di informazione e formazione della cittadinanza sull’utilizzo delle nuove tecnologie e dell’edilizia eco-sostenibili.

Facilitazioni per l’impiego di energie rinnovabili: incentivare l’utilizzo di impianti fotovoltaici in ambito civile ed industriale e promuovere politiche di sostegno agli investimenti sulle bio-energie in campo zootecnico.

Provvedere ad una oculata gestione dell’acqua, quale risorsa preziosa ed insostituibile, anche attraverso lo sfruttamento ed il riutilizzo delle acque piovane da attuare per mezzo di una efficiente fogna bianca per il centro cittadino e le aree periferiche.

Impianto di compostaggio con recupero di biogas per produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili.

Proponi

Cosa vorresti che facessimo nella tua città?

Fai la tua Proposta Ora

Segnala

Cosa c'è che non funziona nella tua città?

Fai la tua Segnalazione Ora